Connect with us

Alimentazione

Cioccolato: il cibo degli Dei

cioccolato

Piace a tutti perché è buono, ci fa stare bene, è confortante come un abbraccio avvolgente, ha mille poteri, è afrodisiaco e corregge l’umore, è un antidepressivo naturale. Lo amiamo per le sue caratteristiche nutrizionali e antiossidanti ma la vera goduria sono le sensazioni gustative che procura quando lo assaggiamo: un piacere che ci rende felici e ci dona serenità. E non si tratta di una semplice diceria o di una trovata pubblicitaria, perché la teoria è supportata dalla chimica, infatti mangiare cioccolato ci aiuta a produrre la seretonina, l’ormone del buon umore. Quanti tipi di cioccolato esistono? Non sono quantificabili, pensate alle infinite varianti in commercio: quella fondente, al latte, al latte con nocciole, con noci e anacardi, con riso soffiato o con le mandorle, con zenzero…Ci si può sbizzarrire. Ce n’è proprio per tutti i gusti!

I primi agricoltori di cacao furono i Maya, per loro era talmente importante da essere utilizzato come moneta nel commercio con le altre tribù. Prima i Maya e in seguito gli Aztechi, veneravano l’albero del Cacao e consideravano i suoi frutti “cibo degli dei”, la sua infinita bontà venne divinizzata entrando a far parte della mitologia azteca. Secondo il mito, il Dio era possessore di un tesoro immenso fatto di “tutte le ricchezze del mondo, oro, argento, pietre verdi chiamate chalchiuitl ed altri oggetti preziosi, come una grande abbondanza di alberi di cacao dai diversi colori”. Con l’arrivo dei conquistatori spagnoli in America del Sud, il cacao, il cioccolato e la cioccolata, la gustosa bevanda che da esso deriva, cominciarono a farsi conoscere in tutti i continenti. Oggi si può dire che lo amiamo incondizionatamente, è gradito infatti a tutte le età e a tutte le latitudini.

In Sicilia quello più buono è il cioccolato di Modica, dal colore scuro e talvolta opaco e dal sapore molto particolare diverso dagli altri in vendita. Si ottiene con una particolare lavorazione “a freddo” che esclude la fase del concaggio. Le bacche di cacao sono prima tostate e in seguito aromatizzate con vaniglia, spezie, cannella ma anche con caffè, agrumi, peperoncino e carote. E dato che si parla di perfezione non vengono aggiunti grassi di origine animale o vegetale.

Nel 2018 il cioccolato di Modica ha ottenuto dall’Unione europea il riconoscimento di Indicazione geografica protetta. Che aspettate? Andatelo a comprare e prendetelo a morsi!

Continue Reading
Informazione Pubblicitaria
Clicca per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.