Connect with us

Cucina

Il Panettone: la vera storia del “Pan de Toni”

panettone siciliano

Vero è che il panettone è un dolce tipico milanese a pasta morbida, legato alle tradizioni gastronomiche del Natale, immancabile sulle tavole italiane durante le feste e ampiamente diffuso in tutto nel mondo, ma altrettanto vero è che i migliori pasticceri di Panettone, vincitori di premi nelle più autorevoli competizioni, sono siculi.

“Il panettone siciliano”, prodotto di alta qualità, negli ultimi anni si è affermato tra le preferenze dei consumatori di tutta Italia e in nicchie di mercato internazionali, conquistando la fama meritata. A differenza di quello tradizionale nel made in Sicily si aggiungono gli aromi e i profumi tipici delle materie prime dell’Isola: canditi di mandarino di Ciaculli, arance di Ribera, uva sultanina di Pantelleria, impasti e glassature con cioccolato di Modica, pistacchi di Bronte o Raffadali, nocciole dei Nebrodi, fichi di Monreale, miele di ape nera, limoni IGP di Siracusa, mandorle di Avola, fragole di Sciacca, Malvasia delle Lipari, Passito di Pantelleria e Marsala.

Ma qual è la storia di questo prodotto da forno a lievitazione naturale?
Siamo alla fine del Quattrocento, il periodo degli Sforza a Milano. Alla corte di Ludovico il Moro il personale di cucina deve preparare una sontuosa cena di Natale a cui sono stati invitati molti nobili. Il dolce però sfortunatamente si brucia e vista la disperazione del cuoco, Toni, un piccolo sguattero, propone una soluzione: usare un panetto di lievito, aggiungere farina, burro, uova, uvetta, canditi e zucchero, così da ottenere un impasto particolarmente lievitato e soffice. Il dolce ebbe molto successo e la soddisfazione della corte fu tale che Ludovico il Moro battezzò il dolce “Pan de Toni”, dal quale deriverebbe il nome moderno di panettone.

Per arrivare alla forma contemporanea di questo dolce dobbiamo arrivare agli anni Venti del secolo scorso, quando Angelo Motta, ispirandosi al kulic, il dolce pasquale ortodosso , arricchisce il panettone con una base fasciante di carta paglia, così da alzare ulteriormente il dolce. Intorno agli inizi del Novecento, grazie ai miglioramenti delle macchine impastatrici, il panettone iniziò a essere esportato in tutto il mondo e oggi è un dolce tipico italiano tutelato dal 2005 da un disciplinare, che ne specifica gli ingredienti e le percentuali minime per poter essere definito tale

Continue Reading
Informazione Pubblicitaria
Clicca per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.