Connect with us

Arte e Cultura

L’amore che fa perdere la testa

teste di moro

Le teste di Moro in ceramica raccontano la triste storia dei due vasi “innamorati”. Una bianca, l’altra nera, sempre accanto, le teste sono sempre insieme a guardarsi, a parlarsi con gli occhi, una coppia molto conosciuta, diventata un’icona dello stile siciliano, oggetti tipici dell’artigianato tradizionale, presenti sulle tavole in festa, nei balconi o utilizzati in mille altri modi come ricercato complemento d’arredo. Non tutti conoscono la storia del loro amore. In realtà le storie sono due.

La seconda storia invece, secondo il gossip del tempo, parla di un amore iniziato durante la dominazione degli arabi, detti anche Mori, e finito molto male. Nel quartiere della Kalsa di Palermo viveva una giovane e bella ragazza alla quale era impedito di uscire. L’unico contatto con l’esterno le veniva offerto dal suo balcone dove trascorreva molte ore prendendosi cura di piante e fiori. Viene così notata da un bellissimo ragazzo musulmano che riesce a raggiungerla e a farle tante promesse d’amore. Ma il Moro era sposato, aveva dei figli e presto sarebbe tornato dalla sua famiglia. Così la giovane delusa da quel sentimento tradito, accecata dalla gelosia, decide di vendicarsi e durante la loro ultima notte di passione lo uccide tagliandogli la testa. Per averlo sempre accanto a sé trasforma la testa in un vaso in cui pianta del basilico, l’odorosa erba dei sovrani (per questo motivo le teste di Moro in ceramica portano la corona). Il suo basilico era il più bello e rigoglioso del quartiere perché lei lo curava con affetto e tanta nostalgia. Intanto, i vicini invidiosi ma anche colpiti dalla bellezza del vaso lo copiarono nelle decorazioni e nei colori vivaci dando vita alla tradizione delle teste di Moro in balcone.

Oggi i due vasi “Innamorati” si possono trovare nella versione tradizionale totalmente hand-made in ceramica di Caltagirone o realizzata dai tanti artigiani ceramisti della Sicilia, oppure in nuove forme e colori più contemporanei dedicati all’interior design. Sono belle, bellissime, da perderci la testa…

Continue Reading
Informazione Pubblicitaria
Clicca per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *