Connect with us

Agrigento

Ova a Murrina

ricetta-ova-a-murrina

Ova a Murrina

Mariano Carbonetti
Le origini di questo rappresentativo dolce vanno ricercate intorno alla fine del ‘600 presso il Monastero della Badia Grande di Sciacca. Dolce somigliante ad un classico cannolo siciliano, che lo sostituisce a buon motivo, per la mancanza del consumo di ricotta nel periodo estivo.
Il nome ,deriva per alcuni,dalla somiglianza con il famoso pesce “Murena” scuro esternamente e dalle bianche carni interne. Altri appassionati della storia gastronomica dell’isola, attribuiscono la denominazione ” Ova a Murina” alla presenza dei mori sull’isola (dalla pelle scura) che ci portarono la conoscenza e l’uso di molte spezie, tra le quali: la cannella e la vaniglia da allora molto impiegate nelle varie elaborazioni culinarie.
Oggi, gelosamente custodito dalle sapienti mani delle masaie e da pasticceri di vecchio stampo,lo troviamo principalmente nella zona di Sciacca
Preparazione 35 min
Portata Dessert
Cucina Italiana
Porzioni 4 Persone

Ingredienti
  

Per la Cialda

  • 4 Uova
  • 1 cucchiaio Caffè
  • 1 cucchiaino Cacao amaro in polvere
  • 1/2 bicchiere Vino di Marsala
  • 30 gr Mandorle in granelli
  • 20 gr Burro

Per la Crema

  • 1/2 lt Latte
  • 50 gr Amido di grano
  • 1 scorza Limone grattugiato
  • 130 gr Zucchero

Per la Guarnizione

  • 80 gr Gocce di cioccolato
  • 1 pizzico Cannella in Polvere
  • 1/4 Zucca a canali candita
  • 70 gr Mandorle in granella
  • 50 gr Pistacchi in granella
  • 100 gr Zucchero a velo
  • 80 gr Ciliegie candite rosse

Istruzioni
 

  • In una pentola bassa preparare la crema di latte, versando tutti gli ingredienti sopra elencati insieme e cuocendo a fiamma media, fino a raggiungere la consistenza necessaria. Dopo la cottura porre la crema in un vassoio , lasciare raffreddare . Aggiungere alla crema fredda, il cioccolato,la cannella,la zucca a canali a dadini.
    Adesso potremo preparare le cialdine che ospiteranno la crema appena preparata.
    Uniamo in una ciotola,sbattendo con una frusta da cucina, le uova il cacao, il marsala e il caffé. Uniamo poi, le mandorle e i pistacchi tritati.
    Aiutandoci con un classico padellino da crepes, o un padellino largo antiaderente imburrato leggermente, formiamo le nostre cialde, versando un mestolino di composto, e facendole dorare.
    Spalmare uno strato di crema di latte condita e arrotolare come se volessimo ottenere un cannolo classico e lasciare raffreddare in frigo. Servite le “ova a murina” arricchendole con le mezze ciliegine candite e spolverate con zucchero a velo.
Continue Reading
Informazione Pubblicitaria
Clicca per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating